Vendita ed installazione sistemi di controllo accessi

Vendita ed installazione controllo accessi: è importante controllare la presenza di chi entra o esce in un area o edificio publico o privato e per controllare grandi flussi di persone in modo da:

  • controllare l'ingresso

  • autorizzare

  • identificare

controllo accessi 7
controllo accessi
controllo accessi4
controllo accessi5
controllo accessi6
controllo-accessi1
controllo accessi top
tornello tutta altezza

AR elettronica utilizza tecnologie di ultima generazione magnetica di prossimità o biometriche per poter individuare ed identificare le persone che utilizzano la struttura e che fruiscono dei servizi, un'individuazione in tempo reale e soprattutto on line.
Possiamo abbinare il controllo accessi all'impianto d'allarme per attivazioni dell'impianto esterno o interno con il conseguente controllo di chi ha eseguito l'operazione, esso si avvale di dispositivi identificativi, tessere, pin o biometrico, con il vantaggio di eliminare lo smarrimento di mazzi di chiavi o la loro duplicazione.
Fornisce anche un archivio dati per esempio per:

  • sapere cosa è successo ieri

  • sapere chi è entrato oggi

  • chi è uscito

  • chi era presente all’interno dell’area interessata un mese fa o un anno fa.

Fornitori, clienti, dipendenti e visitatori, chiunque può essere seguito in modo tale da ottenere un controllo del flusso interno alla propria struttura.
Il vantaggio è il controllo di tutte le dinamiche interne che consente un'ottimizzazione dei servizi erogati, dell'impiego del personale e delle strutture.

Grazie a software personalizzati il controllo accessi ci permette di controllare gli ingressi alle zone in modo differenziato e seguire i diversi varchi con caratteristiche e grado di sicurezza diversificato.
Il sistema consente un'accurata compilazione del cartellino orario: l'archivio dati consente la lettura per utilizzatore, impiegato, servizio, giorno e minuti.
Eseguiamo sopralluoghi per hotel, ospedali, aziende private o publiche, case di cura, residenze sanitarie per anziani, aziende servizi, uffici, sedi operative, banche, comunità, supermercati, campeggi, centri sportivi, enti, comuni.

AR elettronica distribuisce sistemi di riconoscimento generalmente costituiti da diversi elementi come i già accennati sistemi biometrici, lettori di badge e tessere, tastiere alfanumeriche e sistema Proximity sia per la lettura di badge che funzionanti con PIN.

Esistono due tipi di riconoscimento: il classico ed il biometrico.

Il primo avviene attraverso l’utilizzo di un oggetto o una password personale come chiavetta, badge, card, PIN che il soggetto interessato usa all’ingresso nell’area interessata dai controlli.

Il secondo permette invece l’identificazione automatica del soggetto grazie alla sua fisiologia unica, basandosi quindi su lettura dell’impronta digitale, della morfologia dell’occhio o della retina.

Questi sistemi sono attualmente i più moderni ed affidabili nel campo del riconoscimento dell’individuo. I tratti personali analizzati non possono essere soggetti a furto, a trasferimento, dimenticanza o perdita e sono per questo più sicuri.

Questi sistemi funzionano quindi prima con l’identificazione del soggetto all’entrata nella zona sottoposta a controllo e dopodiché con l’abilitazione del varco.

Gli strumenti di apertura dell’accesso possono essere rappresentati da un sistema locale semplice (un apri-porta senza collegamento alla centralina) oppure un piú sofisticato controllo in linea collegato a un server che permette l’apertura dell’accesso.

Questi avanzati sistemi permettono inoltre altre sofisticate funzioni. Per esempio:

  • diversi profili di accesso;

  • memorizzazione di tutti i tentativi di accesso e degli eventuali dinieghi di transito;

  • creazione di report dettagliate degli accessi di ogni persona per orario, in modo da tracciare una mappa di tempi e percorsi effettuati.

Per rendere ancora più completa la nostra offerta la nostra azienda fornisce anche sistemi di chiusura che possono essere connettati ad altri di riconoscimento identità.

Tra questi sistemi troviamo:

  • Tornelli a tripode o a tutta altezza. I primi rappresentano la soluzione perfetta per regolamentare il flusso in punti vendita, uffici, palestre, centri commerciali, stazioni, aeroporti...ed in tutti quei luoghi ad alto tasso pedonale. Questi tornelli sono configurati in genere a monodirezione ovvero il dispositivo di controllo accessi permette la rotazione solamente in direzione del transito e non al contrario. Il meccanismo di rotazione è attivato dalla persona con la sua forza durante il transito. Questo meccanismo si attiva attraverso un sistema centrale o tramite badge. Per quel che riguarda i tornelli a tutta altezza sono indicati per proteggere zone esterne che richiedono specifici livelli di sicurezza (come per esempio gli stadi), ed assicurano elevati standard di protezione in quanto non possono essere ne aggirati ne scavalcati. Possono funzionare tramite meccanismo in una sola direzione o essere controllati da un server che permette l’accesso solo a personale autorizzato. Possono inoltre essere attrezzati con dispositivi per la lettura di badge o con sensori biometrici in modo da consentire l’accesso anche senza il controllo del personale addetto alla vigilanza.

  • Porte motorizzate. Indicate per il controllo di zone ad alto livello di transito come industrie, stazioni, metropolitane, aeroporti, luoghi dedicati ad eventi sportivi. Il funzionamento è semplice: le porte rientrano nella struttura laterale per permettere il passaggio della persona dopo la verifica dell’identità. Possono essere integrati con dispositivi per registrare il transito e dare un corretto valore delle presenze, evitando disordini. Nella zona protetta possono essere integrati anche allarmi in caso di tentativo di forzatura dell’accesso, per fare da deterrente peri il passaggio di persone non autorizzate.

  • Bussole. Vengono usate in ambienti ad elevato tasso di rischio (gioiellerie, banche ecc.) e danno un tasso di sicurezza elevato per combattere furti, sabotaggi, intrusioni. Permettono il controllo previo, quello visuale e l’eventuale blocco della persona.